NEWSLETTER SETTEMBRE 2009

CONFIDI, CONFINDUSTRIA E BANCA DI CREDITO SARDO: INIZIATIVA “CAPITALE CIRCOLANTE”

Il contesto economico particolarmente difficile può comportare un progressivo appesantimento del ciclo degli incassi anche per aziende solide e ben attrezzate per percorsi di crescita di medio e lungo periodo. Il protocollo d’intesa “Capitale circolante”, sottoscritto dalla Confindustria e dal Confidi con la Banca di Credito Sardo, rappresenta un ulteriore strumento di sostegno per aiutare queste aziende a superare le difficoltà e assorbire possibili tensioni di liquidità indotte dall’insolvenza della clientela, ovvero all’allungamento dei tempi di incasso dei crediti verso clienti.

L’intervento ha la forma di un conto corrente transitorio (fino ad un massimo di 12 mesi) su conto dedicato su cui vengono addebitati gli insoluti. L’importo della linea di credito è pari ad un massimo del 25% del castelletto di portafoglio, per un importo non superiore ad € 250.000,00 e deve essere assistita dalla garanzia del Confidi in misura non inferiore al 50%. Il periodo di validità dell’iniziativa va dal 1° Luglio 2009 al 30 Giugno 2010.



 

torna all'elenco delle notizie